Focaccine Integrali con Origano e Pomodini

Ciao a tutti! Oggi vi propongo una ricetta davvero sfiziosa e buonissima che spero vi piacerà. La potrete riproporre in ogni occasione vogliate perché sono davvero fantastiche!  Semplici, veloci da fare, leggere, con pochi ingredienti … buonissime! Sono focaccine di farina integrale con Origano e Pomodorini!

Io hosdfsdfsdfsdfsdf usato la Farina Integrale ( e una parte di Manitoba) per queste focaccine che, se lavorate bene, vengono morbidissime e golosissime. Ottime per accompagnare qualunque pietanza vogliate, oppure per la merenda o per un aperitivo, da mangiare a cena, davanti alla tv..  quando volete insomma! L’origano io l’ho aggiunto anche nell’impasto perchè secondo me conferisce, sin dalla preparazione un profumo delizioso che poi si sprigiona non solo in cottura ma rimane anche dopo! Io ne ho fatte alcune con pomodoro piccadilly a fettine, sale, olio EVO e altro origano in superficie e altre semplicemente bianche sempre con origano ed olio EVO come condimento. Quindi a voi la scelta se farle tutte con il pomodorino o semplici bianche da farcire come volete, ma resta sempre la premessa che una volta fatto l’impasto le possiate farcire e speziare a vostro gusto!focaccine KAMUT e origano
E’ una ricetta molto leggera e con pochissimi ingredienti perché sfrutta principalmente la manualità di chi la prepara e l’alta idratazione di acqua usata (rispetto alle dosi di farina) per creare l’alveolatura necessaria per farsi che siano sofficissime. Infatti rispetto alle ricette classiche delle focaccine le mie hanno pochissimo Olio Evo richiesto. Più avanti do delle specifiche più precise a riguardo, continuate a leggere.

Questa ricetta ovviamente essendo preparata solo con Olio EVO nell’impasto, farine e nessun derivato animale è adatta a: Vegetariani e Vegani.

Ingredienti:

  • 150gr Farina Integrale
  • 150gr Farina Manitoba
  • 30gr Olio Evo
  • 200ml acqua tiepida
  • 3gr lievito secco di birra
  • Origano
  • Pomodorini*

A parte sciogliete il lievito secco di birra con un pizzico di zucchero (miele o malto come preferite) e poca dell’acqua necessaria fino a che non sarà sciolto. Nel frattempo setacciate le farine in una terrina e mescolatele, a secco, insieme per farle inziare ad unire. Ora unite il lievito sciolto e lentamente aggiungete l’acqua e,sempre mescolando il tutto, aggiungete l’olio Evo  (se siete a dieta o volete comunque contenere le dosi di olio usate: lasciate un cucchiaio da parte dalla dose data – servirà per spennellarle le focaccine prima di infornarle – e la restante parte la mettete nell’impasto)e l’origano nell’impasto (anche qui la dose è a piacere e soprattutto a gusto!) ora iniziate a impastare con le mani (magari o un po’ infarinate oppure leggermente unte): avrete a che fare con un impasto morbido e molto idratato (non appiccicoso e lento!!). Lavoratelo finchè ve lo permette (inizierò ad appiccicarsi, sappiate che è il momento di metterlo a lievitare in un luogo caldo (che sia il forno spento con la luce accesa e un pentlino di acqua calda, o il forno leggermente riscaldato). Lasciatelo riposare fino al raddoppio in una terrina coperto con pellicola. Nel frattempo tagliate i pomodorini e se volete conditeli (io li ho lasciati al naturale e ho preferito condirli sulla focaccina). Dopo la lievitazione riprendente l’impasto e dividetelo in porzioni da 40/60gr, e con le mani formate le vostre focaccine (o dategli la forma che preferite, idem per l’altezza: scegliete se le volete più alte o più basse) e ponetele in una teglia con carta forno. Ora in ogni focaccina disponete i pomodorini tagliati, salate e condite a piacere e fate lievitare nuovamente fino che non raddoppiano (o a volte è sufficiente finchè non si scalda il forno, valutate voi. Sappiate che sono da inforare quando l’impasto si è gonfiato attorno ai pomodorini). Nel frattempo scaldate il forno a 200gradi e quando è caldo infornate. La cottura è soggettiva da forno a forno ma di solito in 15/20 minuti (dipende anche dalle dimensioni delle focaccine) sono pronte!

img_2411(*): ovviamente i pomodorini sono a vostro gusto: Piccadilly, Pendolini, Pachino, Ciliegini….. (ecc…)

Le dosi di acqua e liquidi (come in tutte le ricette di panificazione) sono sempre da intendere circa perché ogni farina assorbe i liquidi con un suo grado di idratazione per cui avrete un tipo di farina che avrà bisogno di poco più acqua di quella indicata e alcuni tipi che ne occorrerà meno. Aggiungetene sempre poca alla volta, lievito a parte. Lavorate sempre l’impasto con le mani  per sentirne la consistenza e capire se già tende ad essere elastico (ovvero sta sviluppando glutine o meno) e visivamente se sta diventando liscio. Chiaro che le stesse accortezze, magari solo visivamente, le si possono avere anche se farete l’impasto con una planetaria o una macchina del pane.  😉

Se le provate fatemi sapere e….. alla prossima!!

Fede

Annunci