I miei Crackers alla Crusca

Ciao a tutti, questa ricetta parte come ispirazione dalle tante proposte sul web in materia di low carb e utilizzo della crusca. Ovviamente questa è la mia versione e come sempre siete liberi di variare ingredienti e dosi 🙂

Sono Crackers/gallette/crostini di crusca. Chiamiamoli Crackers ma sono davvero versatili (dipende infatti da come li cuocete) e possono fungere ora tartina, pane da accompagnamento, galletta da farcire… persino come tortilla da farcire. Ovviamente sono leggere, sfiziose e a me piacciono tantissimo. Un’alternativa al pane per variare insomma 🙂 Inoltre sono semplicissimi da fare, velocissimi e con una bella resa. Gli ingrendienti sono:

(la dose è monoporzione, io essendo velocissimi da fare: li faccio quando mi vanno e li mangio! ma siete liberi di aumentare e raddoppiare le dosi e magari tenerli pronti, perché no!)

  • 2 cucchiai di crusca di Avena
  • 2 cucchiai di crusca di Grano
  • 1 cucchiaio di farina di soia (va bene degrassata, va bene normale. Se non avete la farina di soia aggiungete 1 cucchiaio di amido di mais)
  • la punta di un cucchiaino di lievito istantaneo per pizze tipo “Pizzaiolo”
  • 1/3 di bicchiere di acqua tiepida (ma aggiungetene poca per volta!!)
  • Sale e spezie q.b e a piacere

Procedimento: mescolate insieme prima le crusche con la farina di soia (o amido di mais) e il lievito, salate e mettete spezie a piacere, poi a filo iniziate ad aggiungere, POCA PER VOLTA, l’acqua per amalgamare il tutto. Dovrete ottenere un composto. Ovviamente non potrete lavorarlo con le mani perché non ha sostanza ma dovrete stenderlo su un foglio di carta forno con un cucchiaio o una leccarda (decidete voi come, anche con un’ altro foglio di carta forno sopra va bene). Io una volta preso con il cucchiaio il composto (mi regolo così: 1 cucchiaio abbondante: 1 crackers/galletta da ottenere) lo stendo in maniera circolare, ovale o come preferisco sulla carta forno. Cerco di livellarlo bene e in maniera uniforme. A me piacciono sottili (perché poi in cottura diventareanno croccanti ma lo spessore è del tutto soggettivo. Quindi deciderete in questo momento se li vorrete più bassi o alti) quindi livello bene la superficie. Se vi risulta difficile lavorare il composto con la carta forno bagnate leggermente il cucchiaio o la spatola per livellarlo. una volta steso io lo faccio cuocere a massima potenza nel microonde (il mio arriva a 750w) per 2/3 minuti con la funzione grill.  CONTROLLATE OGNI TANTO LA COTTURA perché cuociono subito e si bruciano! Comunque passati questi minuti otterrete un prodotto sostenuto ma molto umido, non preoccupatevi è l’umidità del microonde, tiratelo fuori, attendete qualche istante e cercate di girare il crackers/galletta mettendo a testa in giù la vostra carta forno, di solito appena evapora il primo vapore si stacca quasi da solo (perché ha cotto in superficie ed è compatto) quindi rigiratelo e fate cuocere anche l’altro lato per 1 minuto sempre a massima potenza. E…. sono pronti! Magari una volta cotti fateli raffreddare sarà sufficiente il tempo che preparate il pranzo, la cena, o quello con cui li volete mangiare!

Se non avete il forno a microonde potete farli ovviamente anche nel forno tradizionale, mettetelo a 200gradi e quando è caldo informate. Mi raccomando controllate spesso la cottura! e girateli da entrambi i lati per farli cuocere, magari mettete la teglia verso la parte alta del forno ma regolatevi voi, ogni forno è a sé! i tempi di cottura sono comunque rapidissimi!

Perché vi dicevo che sono versatili? Perché da un unico impasto, in base a come lo stendiamo per la cottura otterremo un risultato diverso: io uso un cucchiaio di impasto e lo stendo molto sottile quindi otterrò una sorta di galletta/crackers croccante. Se usassi tutto l’impasto stendendolo circolare ( o della forma che voglio) e non molto alto otterrò una sorta di tortilla o finta piadina morbida o semi morbida. Ovviamente una volta presa la mano le idee e le varianti vi si presenteranno davanti 🙂

E poi entrano in campi i gusti, soprattutto, ci saranno persone a cui piacciono più morbidi tipo una sorta di pita, chi tipo galletta o croccanti come un crackers. Io li mangio spesso stile crackers (mi piacciono semi croccanti, li trovo più sfiziosi, ma non non trovo male nemmeno la versione più morbida e alta da farcire per esempio) con il salmone affumicato sopra o del prosciutto cotto, oppure pomodoro e origano… formaggio spalmabile… come base per una tartina o come base per mangiarle con delle salse (anche tipo guacamole o mousse di zucchine!)   Le varianti e i gusti sia per arricchire l’impasto (con spezie o aromi ) sia per accompagnarli da sono mille…. sbizzarittevi!

Come sempre, se li provate, fatemi sapere 🙂

Alla prossima!

Fede

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...