Girasoli alle Verdure Grigliate_Scoiattolo pasta fresca (Belli e Buoni di Marco Bianchi)

Buonasera, oggi vi parlo di un prodotto che mi ha lasciato davvero entusiasta. Lo cercavo da tempo ma, ahimè, sembrava introvabile (della stessa marca trovato altri prodotti tranne questo) ma poi finalmente, giorni fa, tra gli scaffali di un Dpiù qualunque, persa nei pensieri del fare la spesa e di prendere tutto quello che mi serviva…. trovati!!

Sto parlando dei “Girasoli di Verdure Grigliate della Scoiattolo pasta fresca” tratti da “Belli e Buoni di Marco Bianchi” . Cosa dire? Da dove cominciare??? Allora innanzitutto parto dal fatto che la confezione (oggi fa figo dire packaging) è davvero esplicativo e immediato: come tante paste fresche è trasparente così da vedere subito il prodotto e visionarlo in base a quanto indicato sulla confezione ( e questo prodotto ha un bell’aspetto sia davanti che sotto la confezione, cosa non ovvia! Il logo del marchio è in alto a destra, la foto di Marco Bianchi è grande (ma non troppo invasiva così da non risultare solo lui come soggetto del prodotto) ma soprattutto ci sono scritte evidenti delle cose fondamentali: che è un prodotto senza lattosio e senza ovoprodotti (quindi adatti a Vegani) , ma soprattutto una cosa innovativa (almeno per me) che si possono preparare in padella, e sono pronti in 5 minuti (cosa che ho fatto io.)  Gli ingredienti sono ovviamente di tutto rispetto, e finalmente (e lo sottolineo) questo è un prodotto che non mi fa storcere la bocca o passare sopra (a volte a malincuore) su nessun, e dico nessun ingrediente. Questa pasta fresca è realizzata con Grano Saraceno e curcuma (due super ingredienti), semola di grano duro, patata. Nel ripieno: zucchine grigliate, melanzane grigliate, peperoni grigliati, pomodori secchi, cipolla, olio d’oliva, prezzemolo, acqua, sale. Dico subito che quanto è riportato negli ingredienti e quanto è davvero visivamente palese nell’aspetto di questi girasoli: la pasta ha una sfoglia di colore ambrato con i classici puntini tipici della farina di Grano Saraceno. Se messa in controluce si vede davvero il ripieno (e non un agglomerato o una qualcosa di frullato). Al tatto e anche il profumo è tutto suo, un prodotto che da subito vi fa capire che si tratta di qualcosa di “diverso”.  Io ho seguito le istruzioni sulla confezione per la cottura in padella (volevo provare proprio quella enfatizzata a fronte della confezione. Ovviamente ci sono le istruzioni anche per la cottura tradizionale.).  Ho usato una padella abbastanza capiente e larga tanto da far stare i girasoli belli stesi e che impedisse che si sovrapponessero. Ho messo sul fondo 200ml di acqua, sale, e un filo di olio (come da istruzioni), ho aspettato che l’acqua grillasse e ho adagiato i girasoli coprendoli con il coperchio. Dopo pochi minuti ho sollevato il coperchio e ho agitato un po’ la padella e ho aspettato che si ritirasse tutta l’acqua sul fondo continuando a girarli con la padella o aiutandomi delicatamente con una spatolina. Eureka! Non solo dopo pochissimi minuti i Girasoli erano pronti (forse più 6/7 minuti che 5 indicati, ma questi sono dettagli…) ma soprattutto non si sono sfaldati, né aperti, non hanno quindi perso ripieno e cosa fondamentale.. hanno tenuto la cottura! Io volevo testarne davvero la resa, quindi li ho mangiati al naturale proprio con un filo di olio e salvia. Volevo testare l’impasto e il ripieno. La cottura, come dicevo, la tengono perfettamente e, grande sopresa, una volta tagliati a metà per vederle il ripieno vi si presenta davvero un tripudio di verdure ma non frullate sono tagliate tutte grossolanamente tanto che io a occhio nudo ho riconosciuto subito: peperone e melanzana. Il gusto è davvero pieno, tondo e particolare. Di paste vegane, per intolleranti o comunque senza uova neho provate tantissime ma questa…le batte tutte! Le batte per sapore, consistenza, qualità degli ingredienti sia della pasta che del ripieno e per cottura! Sono rimasta davvero stupida, mi sono davvero piaciuti, e altra cosa che mi ha davvero sorpreso è stato il prezzo: 2,49 euro  la confezione. Se consideriamo che prodotti analoghi possono arrivare a prezzi molto più alti rispetto alla pasta fresca tradizionale….
Unica pecca, e mi duole sottolinearlo, ma è così: per me è stato molto difficile trovarli. Ho cercato in vari GDO e nella grande distribuzione e la marca “scoiattolo” compariva però in diversi prodotti, ma questi legati al progetto con Marco Bianchi li ho dovuti scovare. Spero davvero che prendano sempre più piede e forniscano sempre più punti vendita.

Se vi capita di trovarli, provateli: non rimpiangerete la pasta fresca, proverete qualcosa di nuovo e sano, senza rinunciare minimamente al gusto! 🙂

Per chi vuole approfondire, come sempre, lascio il link al sito ufficiale di Scoiattolo Pasta Fresca: http://www.loscoiattolo.it/category/prodotti/05-armonia/

Fede

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...