La mia Pagnotta Rustica Integrale

Buonasera a tutti.. Niente mi riconnette con il mondo come fare il Pane…

Non c’erano parole più adatte per iniziare questo post (ognuna di queste parole dice la verità). Parla di me, della mia grande passione: stare in cucina, impastare … fare il pane. Qualunque sia il problema, l’umore, la letizia o il rammarico.. Io mi riconnetto con il mondo, con me stessa quando sono davanti all’impasto, quando vedo scendere a pioggia la farina e inizio ad impastare. Nel fare il pane c’è qualcosa di magico per me… Unico. Così come cucinare: mi allontano, mi rilasso e “creo” il mio momento, oltre che ad un goloso pane 😛

Detto questo (parlare di cucina, pane e impasti per me è “il top”, ma va?!? :P) passiamo a parlare del pane protagonista di questo post: Pagnotta Rustica Integrale .

Ho usato la Farina Integrale, il Grano Saraceno (che adoro e darà quel fantastico gusto rustico e particolare alla pagnotta) e la Farina Manitoba per dare un pó di forza alla mollica 😉  Ma se volete un pane 100% integrale ovviamente si può omettere e il risultano sarà comunque buono. Questo pane è:

  • Senza Latticini
  • Senza Uova
  • Adatto a Vegani e Vegetariani

Ingredienti:

200gr di Farina Integrale

100gr di Farina di Grano Saraceno

50gr di Manitoba

1/2 cucchiaino di lievito secco di birra

1 cucchiaino di zucchero di canna

150/170 ml acqua tiepida

30ml Olio (io ho usato Evo)

Sale q.b.

Procedimento: sciogliete il lievito con lo zucchero di canna e un po dell’acqua richiesta. Miscelate le farine tra loro, cercando di uniformale e mescolare bene. Ora unite il lievito sciolto, l’Olio e piano piano il resto dell’acqua (come sempre sapete che le dosi di acqua sono indicative! Ogni farina assorbe un quantitativo di acqua quindi aggiungetene sempre poco alla volta per regolarvi se fosse troppa o troppo poca!). Prima di formare l’impasto ricordatevi di aggiungere il sale (va sempre lontano dall’acqua). Impastate bene e per alcuni minuti (ovviamente si può usare anche una planetaria). A me piace che l’impasto sia morbido e idratato. Non aggiunto ulteriore farina, anche se sembra che ne necessiti (piuttosto ungo leggermente le mani e do le ultime pieghe e la forma all’impasto). Deve riposare almeno 2 ore, o almeno fino al raddoppio. Parliamo di pane quindi è fondamentale la lievitazione e il riposo (tutto questo dipende anche dalla stagione e dalle temperature).

Una volta lievitato, formare le pagnotte, il filoncino – o la forma che desiderate realizzare- e mettetele a riposo su una teglia con carta forno (io uso un semplice forno casalingo statico/ ventilato) e fate ri-lievitare il pane formato fino al raddoppio. Infornate a forno caldissimo per 15/20 minuti quando sarà dorato e sodo ovviamente sarà pronto.


La stessa pagnotta si può arricchire con alcuni ingredienti per creare sfiziosi panini che accompagneranno i vostri pasti o per usarli come preferite (le foto a lato–> ). Io ho usato cipollotto e olive nere, li ho unito all’ impasto dopo la prima lievitazione, prima di formare i panini. La pezzatura così come la forma la deciderete voi. Per un tocco più croccante e sfizioso ovviamente potere arricchire il pane, così come i panini con una spennellata di olio e semi vari (o sesamo, o papavero, Chia… Come volete).
A presto con altre ricette del mio pane, del cuore (ergo: che adoro fare, cucinare e mangiare… Sopratutto!!)

Fede

Annunci

2 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...