Hamburger Veg_GRANAROLO

Oggi parlo di Hamburger Vegetali, un prodotto sempre più proposto da tante aziende sul mercato, ognuna con le proprie varianti ed ingredienti. Farsi spazio tra le mille proposte non è sempre facile, ecco perché , come dico sempre, è fondamentale leggere la composizione del prodotto e accertarsi che ci siano gli ingredienti che ci interessano, di qualità e che non sia solo un agglomerato di pane o amidi, con percentuali bassissime di verdure, tofu o altri ingredienti vegetali.   Dopo averne provati diversi, nei vari gusti proposti, valutato la resa in cottura, il sapore e tutte le varie considerazioni che faccio ogni qual volta mi avvicino ad un nuovo prodotto, ecco che oggi voglio recensirvi i Burger Bio della linea Vegetale Granarolo . Questa è la linea dedicata ai prodotti di questo settore, appunto, che la Granarolo da qualche tempo ha lanciato sul mercato e che include tutti alimenti 100% vegetali, tra cui: bevande vegetali, tofu, yogurt, gelati, prodotti pronti e ovviamente anche gli hamburger veg.

Devo dire che la scelta è davvero ampia, per qualunque prodotto vegetale propongano e devo anche ammettere che la reperibilità di tutti i prodotti, almeno nella mia zona, è altissima e in alcuni supermercati e ipermercati ci sono anche forniture intere di tutta la linea, divisa ovviamente per prodotto. Questo per dirvi che quello che si vede e conosce dal loro sito in merito a questa linea è anche quello che è stra-reperibile in commercio. Oggi però voglio soffermarmi sui loro Burger sono tutti:

  • 100% Vegetali
  • con ingredienti da agricoltura Biologica
  • praticissimi da preparare: in padella, in forno tradizionale o microonde

Sarò sincera, li ho acquistati incuriosita quando uscirono tempo fa, dove faccio di solito la spesa e con altrettanta sincerità dico che sono tornata pochi giorni dopo per acquistarne degli altri e provarli in tutte le varianti che erano disponibili perché volevo davvero testarli a pieno! Cosa ne penso? Mi sono piaciuti? … continuate a leggere… tra poco lo scoprirete 😉

Il primo Burger di cui vi parlo è quello con con Zucchine (Burger Bio Vegetale con Zucchine) , ha un sapore delicato, molto morbido e mi sono piaciuti davvero tanto gli ingredienti (così come un po’ tutte le varianti proposte da Granarolo per questi burger Veg): al primo posto troviamo le zucchine (in percentuale del 32% e direi cosa assolutamente positiva), seguite dal tofu, polpa di soia, il fiocco da patate (da patate disidratate), porro e olio di semi di girasole e pochissimi altri ingredienti. Si presenta molto morbido, spugnoso e idratato (e non secco e duro come spesso accade, ahimè per prodotti di questa tipologia) e anche in padella (io li preparo sempre in padelle antiaderenti senza aggiunta di olio e la resa è ottima!) fanno una gustosissima crosticina in superficie.

Molto buono anche il Burger Bio con Seitan e Spinaci, che potrebbe sembrare un gusto già sentito e magari un po’ più classico per i burger vegetali, ma devo dire che abbinato agli spinaci e agli altri ingredienti lo rende comunque diverso, buono e sorprendentemente morbido e gustoso. Come dico spesso, per fare questa tipologia di preparati vegetali bisogna usare ottime materie prime, combinarle bene tra di loro e rendere in un prodotto che abbia il giusto equilibrio tra umidità, morbidezza, consistenza e sapore. Cosa non affatto facile. Vero anche è che è anche una questione di gusti, palato e preferenze, ma solitamente davanti alla qualità e ad una buona resa si è tutti concordi.

Promuovo a pieni voti anche i Burger Bio Vegetali con Quinoa e Carote  in quel loro bellissimo colore così aranciato e dal sapore molto buono, curioso e delicato, anche in questo caso. L’accostamento della Quinoa con le carote potrebbe sembrare strano, o per alcuni banale, in realtà è un ottimo connubio sia per la resa che danno al burger che per il sapore: si sposano benissimo.

Assolutamente interessante ho trovato anche la variante al Sorgo e Broccoli, sempre biologici, ottimi nel gusto consistenza. Mi ha stupito molto l’uso del Sorgo che, magari per i più esperti (e addentrati in alimentazioni vegetariane, vegani  e affini legate al mangiar sano) conosceranno senz’altro, ma che ritengo possa essere una bella ed interessante scoperta per chi invece ne era completamente allo scuro, considerando che è un cereale antico, altamente digeribile, privo di glutine e ricco di sali minerali e vitamine. Un cereale non cereale (come li si definisce oggi su riviste specializzate e approfondendo in merito), così come il Sorgo è la Quinoa  anche questa: altamente digeribile, priva di glutine, ricca di vitamine, sali minerali e proprietà. Ecco perché penso che usarle come base per dei burger vegetali, per di più indicando il cereale “principe della ricetta” tra i primi posti degli ingredienti denoti assoluta qualità, credibilità e assolutamente che il prodotto che acquistiamo mantiene quello che promette dall’etichetta (leggiamo sempre quello che acquistiamo e mangiamo, lo sapete, lo ripeto sempre!). Devo dire quindi che una delle caratteristiche che, oltre agli ingredienti, mi è piaciuta di questi Burger, (e che credo sia forte e interessante secondo me) è l’accostamento di ingredienti che propongono perché davvero non sono scontati, anzi denotano la ricerca del prodotto e degli ingredienti e propongono davvero qualcosa di alternativo, buono e valido per segue diete etiche (vegetariani, vegani) o per chi vuole mangiare sano, bilanciato, e… tutti insomma 🙂

Se li avete provati anche voi fatemi sapere se vi siete piaciuti e  cosa ne pensate, nel frattempo vi auguro… Buon weekend !!!!!!

Fede

Annunci

Verde di Riso_Verys

Che voi siate Vegetariani, Vegani, intolleranti al lattosio e latticini poco importa oggi… perchè la recensione di oggi, spero e vorrei, che venisse considerata da tutti coloro che seguono altre idee etiche alimentari (e non), insomma tutti in quanto in quanto questo prodotto merita di essere considerato ed assaggiato assolutamente!!Ovviamente è una creazione e produzione di una delle aziende italiane del settore che sto amando di più nell’ultimo periodo: la Verys.  Non ho trovato uno e dico un loro prodotto che non mi piaccia o che abbia un difetto!! A tal proposito colgo l’occasione per informarvi che ho provato tanti dei loro prodotti e intendo dare il mio parere (con la recensione) su tutti quelli che adopero e ho provato perchè davvero sono ottimi e meritano, secondo me. Tornando alla recensione di oggi, il prodotto del quale sto per parlarvi è una alternativa vegetale al formaggio tradizionale, simile per aspetto e consistenza ad un formaggio fresco ma… davvero soprendente, sto parlando della Verde di Riso Verys .

La consistenza è simile ad un formaggio fresco, l’aspetto anche, ma la particolarità unica di questo prodotto sta già nel suo nome e negli ingredienti che lo compongono: il Verde di Riso é a base di Riso integrale germogliato ma all’interno ha Alghe Nori e Ulva. Io devo essere sincera: non conoscevo l’alga Ulva, ne avevo sentito parlare forse un paio di volte ma davvero non ne sapevo assolutamente nulla. Ecco che quindi ho colto la palla al balzo e ho scoperto che è davvero un grande ingrediente (così come l’Alga Nori!!) ricco di oligoelementi e sali minerali chiamato anche “lattuga di mare”, sul sito della Verys spiegato tutto alla perfezione ma (come spesso faccio nelle mie recensioni e post) se non conoscete affatto questo ingrediente, così come l’Alga Nori vi invito davvero ad approfondire in merito perché sono due alghe ricche di proprietà.

Il resto degli ingredienti (come devo dire la maggior parte dei prodotti Verys) è davvero ottima: non ci sono conservanti, coloranti e parliamo davvero di pochi e ottimi ingredienti tutti di qualità per questo Verde di Riso Verys:

Biosurice (Presente in tutti i prodotti Verys), Aceto di Mele, Olio di Cocco spremuto a freddo, acqua, succo di limone, alga Nori, Alga Ulva, agar agar e altri addensanti tutti vegetali (la lista completa di tutti gli ingredienti la trovate sul sito Verys). Inutile dire che sin dalla confezione questo prodotto non solo mi ha incuriosita ma davvero colpita:

la base della confezione è di carta lucida dove in ogni angolo viene richiamato oltre al nome del prodotto (Verde di Riso Verys) ogni caratteristica o prerogativa, come ad esempio il fatto che sia un formaggio vegetale:

  • Senza Lattosio

  • Senza grassi animali

  • Senza glutine

  • Senza Soia

  • 100% vegetale

Questa base di carta racchiude il formaggio chiuso molto accuratamente in un’ulteriore carta alimentare lucida e oleosa (diciamo) tipica delle confezioni degli stracchini o crescenze tradizionali (questo l’ho trovato anche un elemento di grande distinzione rispetto ai prodotti sul mercato analoghi – anche se ci tengo a sottolineare che non credo ne esistano simili al Verde di Riso Verys – e che denota subito cura nel prodotto e qualità, a mio parere).  Il tutto ovviamente è avvolto a sua volta in una carta trasparente, la confezione quindi la trovo: pratica (perchè la carta che avvolge il formaggio permette di mantenerlo umido anche dopo l’apertura e di non farlo seccare, la base di carta è stabile e ben studiata, anche il rivestimento interno, che credo che a contatto con dell’eventuale liquido non dovrebbe deformarsi o maleodorare; una volta aperto (se non ve lo finite tutto prima, come ho fatto io!) lo si richiude in grande praticità così come lo si è aperto!

Passiamo ora a parlare del protagonista indiscusso di questa recensione: questo Verde di Riso…com’è?????? Descrivere il suo sapore è impossibile e difficile: dovete provarlo. Non c’è altro modo per provare davvero quello che ho provato io nel palato una volta assaggiato, e dire che è buonissimo è davvero riduttivo. Le alghe Nori e Ulva all’interno rendono il sapore davvero unico. Così soffice, morbido e gustoso: si spalma immediatamente ovunque vogliate gustarlo (crackers, gallette, pane, crostini… ovunque!!!). Al naturale da solo o abbinato a verdurine miste o altri ingredienti è davvero un’ottima base cremosa. Io l’ho adorato con dei semplici piccadilly, olio e sale: una sorpresa in bocca! Assurdo pensare che sia fatto di solo riso germogliato, alghe e qualche altro ingrediente vegetali, davvero dei geni chi lo ha pensato e realizzato!

Per tutti coloro che volessero approfondire in merito, come sempre lascio il sito ufficiale Verys per saperne di più : http://www.verys.it/verde-di-riso-verys

e la loro pagina facebook ufficiale: https://www.facebook.com/Verys-403707443072801/

Come sempre dico: se conoscete anche voi il Verde di Riso Verys o lo avete provato e volete dirmi cosa ne pensate, non esitate a farmelo sapere!!
Alla prossima recensione!!!

Pasta di Legumi: Fusilli di Farina di Piselli Verdi_Felicia Bio

Ciao a tutti, oggi recensione di un prodotto food davvero strepitoso, grande scoperta! Pasta di Legumi, dei fusilli fatti non si grano (né altro cereale)ma solo ed esclusivamente di piselli verdi!!!  Si, avete letto bene: questa pasta non contiene altro se non verdure! Anzi, per la precisione LEGUMI! Era da tanto che volevo provarla, ero molto curiosa, e dopo tanto leggere ed informarmi a riguardo, ed ecco che mi sono decisa e al supermercato ho trovato la linea Felicia Bio – Linea Legumi.


Questa pasta é :

  • Ricca di Proteine e Fibre
  • Senza Glutine
  • 100% Farina di Piselli Verdi Bio
  • Biologica
  • Vegan OK

Ho trovato questa pasta nel reparto dei prodotti Biologici (ma credo che ormai nella grande distribuzione, così come in tanti supermercati sia reperibile, non solo di questa marca. Io stessa ne ho viste diverse girando per supermercati e negozio Bio). L’aspetto è identico a quello della pasta tradizionale ( grano, o mais – e affini) nel senso del formato, ed è questa la cosa davvero curiosa e molto interessante, per quanto mi riguarda. A prima occhiata può sembrare benissimo la pasta aromatizzata (o con l’aggiunta) di spinaci, erbe.. ed invece l’incredibile è che è fatta solo con farina di piselli verdi Bio. A riguardo mi sono informata e ho scoperto che si ottiene semplicemente facendo essiccare i piselli verdi e poi macinandoli per ottenere la farina. Quindi si può dire che l’idea sia davvero molto interessante (per non dire geniale!).

Passiamo ora all’aspetto che so interessa più di tutto, a tutti, ovvero: che sapore ha? Com’è? Vi stupirete del fatto che io, sia dal profumo (Pre e post cottura), al sapore l’ho trovata davvero buona. Si, è molto buona. La pasta (condimento a parte) ha davvero un sapore buono, ovviamente, per aiutarvi a focalizzare l’idea, posso tranquillamente dirvi che ricorda esattamente il sapore dei piselli (ma non dei pisellini piccoli, quelli proprio grandi e verdi). Ecco, se riuscita a catturare nella vostra testa e nel vostro palato quel sapore, sappiate che è molto molto vicino a quello reale. Il che, devo dirlo e sottolinearlo, non disturba affatto né la resa del piatto, né ne compromette il sapore. Anzi, semmai sappiate che avete un ingrediente in più, nascosto sottoforma di pasta, che a mio parere non fa altro che sottolineare ed enfatizzare il piatto! Mantiene la cottura ed in cottura non si sforma, né perde la consistenza, inoltre cuoce in 5/6 minuti.

Altre informazioni sulla pasta ai Legumi della Felicia_Bio: sul retro della confezione è riportato che la garanzia di qualità dei piselli verdi (bio) è Pedon (altro marchio storico e che apprezzo molto), che questa pasta è fonte di ferro, ricca di proteine e fibre (praticamente se la condite con un sugo di verdure, sappiate che non state mangiando altro che legumi e verdure insieme, sottoforma di pasta!).

Inutile dirvi che l’idea (che ribadisco trovo geniale ) ha riscosso un successo davvero inaspettato anche con mio figlio (da sempre un po’ schizzinoso e restio alle novità, però devo dire che da sempre, se la cosa gli quadra, assaggia volentieri.. e sempre DOPO gli faccio sapere, sopratutto se ha successo COSA ha assaggiato e approvato. Si, a prova di mamma 😉 )

Quindi posso dirvi, care mamme, che questa pasta è stata stra-apprezzata anche da mio figlio che, quando ha saputo di cosa si trattasse (con tanto di scatola davanti a testimoniare la cosa) ha sgranato letteralmente gli occhi perchè stupito e molto sorpreso!!

Io l’ho condita con un pesto di rucola e anacardi, la ricetta la trovate qui ma l’abbiamo anche assaggiata con un sughetto semplice al pomodoro: in entrambi i casi è buonissima e la sua resa è davvero interessante! 

Come tutti i prodotti che mi sono piaciuti, che uso e acquisto abitualmente, vi lascio il link per approfondire: http://glutenfreefelicia.com/fusilli-100-piselli-verdi-bio/

Se vi capita quindi, non siate restii solo per il prezzo (io l’ho pagata, se non erro, poco meno di 2,50 euro per il pacco da 250gr -è ovvio che rispetto ad una pasta tradizionale siamo nettamente fuori margine e senza paragone) considerate che parliamo di un prodotto davvero “diverso”, nuovo, utile e pratico (in un solo piatto avete portato già una porzione di verdure nella vostra alimentazione no!!?!). Considerando anche tutte le certificazioni: bio, gluten free, Vegan Ok che ha.. direi che la qualità è assolutamente garantita e il prezzo quindi, per un acquisto ogni tanto, è più che giustificato (anche solo per cambiare una tantum dalla solita pasta!).

Spero, come sempre, che anche questa recensione vi sia stata utile, e… alla prossima!!

Fede

ps. Se volete sapere io come l’ho mangiata trovate QUI la ricetta e spunti