Torta Salata Estiva : GIRASOLE (Veg)

Buona Domenica a tutti! Che voi siate al mare, in città o in vacanza questa ricetta vi tornerà sicuramente utile e vi farà variare dai soliti menù estivi.  Unica pecca: bisogna accendere il forno! In padella.. ci ho già provate non viene assolutamente la stessa cosa..e non avrete lo stesso effetto.. quindi.. sappiatelo! Parlo di una ricetta salata, veloce e facilissima da fare.

  • Senza Latticini
  • Senza Uova
  • Vegan

Si tratta di una torta salata che ho voluto chiamare “GIRASOLE” per i colori che ha e per l’idea carina di presentarla, dalle foto capirete perché.  Le dosi sono sempre indicative ma sapete che (anche in base alla quantità e alla porzione che vuole prepararne) è tutto soggettivo in base alle verdure usate, alla marca di determinati prodotti e alla consistenza che si vuole ottenere. ercherò però di essere chiara e dettagliata il più possibile per darvi comunque una guida.   La versione che vi propongo è Vegan e senza determinati ingredienti ma nulla vieta di fare cambiamenti, aggiunte e prendere anche solo spunto dalla mia ricetta e realizzarla come più vi piace. Sono, come sempre dico, spunti per variare alimentazione, assaggiare nuovi piatti e provare nuovi sapori.  assiamo a cosa ci occorre per prepararla!

Ingredienti:

  • fiori di zucca
  • funghi champignon
  • farina di piselli
  • farina di ceci
  • Olio Evo
  • acqua
  • sale e spezie

Procedimento: Sono partita lavando tutte le verdure e affettando molto sottili i funghi champignon (io ne ho utilizzati 3 grandi), mentre ai fiori di zucca ( ne ho utilizzati 4 piccoli ), dopo averli asciugati bene, ho eliminato la parte interna con pistillo e base lasciandoli interi. Una volta puliti potete o aprirli sul vostro tagliare e seguire le diagonali naturali del fiore di zucca oppure da chiuso tagliarlo in quattro per ottenere 4 petali (diciamo), questi saranno i petali del vostro girasole!  Prendete ora la vostra tortiera o teglia che avete scelto per realizzare la torta (io ho usato una tortiera tonda e bassa da 26 cm, quindi è venuta abbastanza bassa, potete ovviamente scegliere se usarne una più alta e fare quindi questa torta salata -frittata veg alta o meno anche in base alla tortiera che sceglierete di utilizzare) copritela con la carta forno bagnata (così aderirà meglio ai contorni della tortiera) e partite foderando la base con i funghi champignon tagliati a fette sottili per il lungo. Salate i funghi e speziate a piacere (io ho utilizzato un sale aromatizzato alle erbe), e ora passiamo alla torta salata!

In una terrina unite: la farina di piselli (io ho utilizzato 3 cucchiai di farina di piselli Bio della Fior di Loto  , ve ne avevo già parlato QUI: è un prodotto che adoro e uso tantissimo nelle mie ricette. Mi chiedete sempre dove trovo e acquisto i prodotti che indico nelle ricette, la risposta sarà banale ma è sempre quella: io mi rifornisco principalmente nella grande distribuzione e qualche volta nei negozi biologici a tema, tipo NaturaSì per intenderci. Oggi sempre più supermercati (iper, grandi e medi) hanno l’angolo Bio-Vegan o dedicati alle intolleranze, e ci sono sempre più marche e prodotti specifici. Basta cercare e guardare meglio dove si fa la spesa, in alternativa ricordate che c’è sempre il web che porta il mondo a casa vostra. Mi sono ripromessa di fare un post dedicato alla spesa online di determinati prodotti, presto… lo leggerete!). TORNANDO A NOI: in una terrina dicevo riunite la farina di piselli, la farina di ceci (qui va a gusto e alla consistenza che vorreste ottenere, io ne ho usati 4 cucchiai), l’Olio Evo (1 o 2 cucchiai a piacere: Evo, di semi o vegetale) e iniziate ad unire lentamente l‘acqua (io la uso tepida) e mescolate. Aggiustate ovviamente con sale e spezie a piacere. Dovrete ottenere una sorta di crema morbida, non densa (ma nemmeno liquida), come una pastella per intenderci, che useremo per ricoprire i funghi champignon nella nostra tortiera. Ora prendiamo i fiori di zucca tagliati in precedenza e lasciando qualche 1 o 2 cm dal centro partiamo a disporsi belli aperti per simulare dei petali. Continuate così disponendoli tutti in senso circolare. Se volete potete speziare o salare leggermente i fiori in superficie o dorarli con una lacrima di Olio. La torta va in forno 20 minuti a 180 gradi (ma come dico sempre I TEMPI VARIANO DA FORNO A FORNO !! ) non usate il ventilato perché tenderebbe a seccare troppo (a meno che voi non siate super esperti del vostro forno e conoscete ogni modalità di cottura, per cui valutate anche il ventilato ma regolate la temperatura e il tempo di cottura!). Vedrete che è pronta quando i fiori di zucca saranno appassiti leggermente e la torta sottostante avrà presto forma e sostanza. E’ ottima calda ma vi assicuro che anche fredda.. è golosissima!!!!!!!

>>>>>>>>>>>>>>> Tips <<<<<<<<<<<<<<<<<<<

-> Ovviamente potete variare verdure, farine e ingredienti a piacere, così come i funghi potete scegliere se utilizzarli come fondo della torta salata oppure tritati o tagliati a pezzetti nell’impasto. Va a gusto.

-> Le quantità indicate, lo dicevo anche prima, sono soggettive anche in base alle quantità che dovete realizzare, regolatevi sempre con la “pastella” ottenuta, mi raccomando non soda come per delle polpette, ma nemmeno completamente liquida!

-> La sapidità, così come il gusto che deve predominare nel vostro composto lo dovete decidere voi (quindi se deve prevalere più il sapore della farina di piselli o ceci), se siete alle prime armi fate sempre delle prove e capirete con il tempo, e i tentativi cosa più vi piace.   Le torte salate Vegan ( o comunque non tradizionali e senza l’uso di uova o latticini) aiutano a variare l’alimentazione, si possono preparare in mille modi e con mille ingredienti diversi, fanno incrementare sicuramente l’uso di verdure e affini nelle nostre ricette e anche grazie a  queste “farine vegetali” si possono scoprire nuovi modi di cucinare e  nuovi modi di mangiare senza mai rinunciare al gusto,strizzando l’occhio alla salute 🙂

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

 

Fatemi sapere come sempre se la provate e …. se fate delle varianti, condividetele con me così magari anche io scopro nuovi abbinamenti o idee a cui non avevo pensato!

Buona Domenica e …a prestissimo!!!

Fede

Annunci

Torta Soffice Marmorizzata

I dolci non sono il mio forte. Assolutamente no. Li faccio (o almeno ci provo) ma.. ehm.. non sono la cosa su cui punto per fare bella figura. Eppure… eppure, ogni tanto, ci sono ricette che “riescono”. E danno anche dei risultati fenomenali! Come questa torta che sto per condividere con voi, si tratta infatti di un semplicissimo ciambellone (chiamiamolo così), ottimo per la colazione, merenda o quando volete e leggero, ma buonissimo!

Una ricetta super facile, super veloce e :

  • Senza latte
  • Senza burro
  • Senza uova
  • Vegan

 

 

Le dosi che vi do sono per una tortiera da 20-22cm (max), passo quindi a elencarvi gli ingredienti:

  • 125gr di Yogurt di Soia (o altro vegetale, a piacere)
  • 150gr di Zucchero di Canna
  • 60gr di Olio di Semi
  • 250gr di Farina
  • 150gr di Latte Vegetale ( o Acqua)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di Cacao Amaro

>>>>>>>>>>>>>>>>> Tips : <<<<<<<<<<<<<<<<<<

-> per lo Yogurt potete usare quello che preferite, dolcificato o al naturale, a gusto personale.

-> La Farina: io uso sia quella di Farro, oppure Integrale, o una fiore di farina (macinata a pietra) non eccessivamente raffinata. Ottimo anche con la farina di riso miscelata insieme ad una farina glutinica. A voi la scelta 🙂

-> La dose di latte vegetale (a scelta potere usare quello che preferite tra: Soia, di Riso, Avena, ecc….) oppure, se non volete usare il latte vegetale, sappiate che è ottimo anche con l’Acqua.

-> Abbiate sempre l’accortezza di sciogliere bene lo zucchero di canna con gli altri ingredienti, e mescolate molto bene il composto (non dovendo lavorare ingredienti classici come uova, o burro, sappiate che la lavorazione per questi impasti..è tutto!)

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Procedimento: In una terrina uniamo lo yogurt, lo zucchero e l’olio e mescoliamo bene, fino a cercare di sciogliere tutto lo zucchero. In alcuni casi, e in base anche ad alcune marche di zucchero e latte vegetale, io, ho scaldato leggermente latte vegetale e zucchero insieme per facilitarne lo scioglimento e far sì che si amalgamassero meglio con il resto degli ingredienti. Tornando a noi quindi mescoliamo: yogurt, zucchero e olio di semi insieme, fino ad ottenere una sorta di crema, abbastanza liscia. Unite ora la farina, il lievito per dolci e il latte vegetale (o l’Acqua). Mescolate bene tutti gli ingredienti. Ora, in una teglia con carta forno (o in base a come siete abituati: imburrata di margarina e farina), versate 3/4 di impasto, la rimanente parte lavoratela velocemente con i 2 cucchiai di cacao amaro indicati nelle dosi, fino ad ottenere anche in questo caso un impasto soffice  e senza grumi (se setaccerete le farine e il cacao, il risultato sarà ancora più ottimale). Ora finite di versare anche la parte di impasto al cacao, creando così il classico binomio tra impasto bianco e nero al cioccolato che in cottura diventerà appunto “marmorizzato”. Infornate a forno caldo, statico, a 180° per 30 minuti (ma i tempi di cottura, così come la temperatura, variano da forno a forno!!! attenzione!!!)

E’ ottima farcita con marmellata, creme, cioccolato, semplice come l’ho preparata io, arricchita con frutta secca o gocce di cioccolato..le varianti sono mille e la fantasia non ha limiti. Ottima nel latte caldo, per accompagnare il thè.. quando volete. Sofficissima, morbida, deliziosa… leggerissima… e.. nuova. Questo dolce stupirà per la sua semplicità e bontà!

Alla prossima ricetta, buon weekend!!!

Fede

 

Cookies al Cioccolato Vegan

Buon Lunedì e Buon inizio settimana! Iniziamo la settimana con una ricetta “dolcissima”: sono biscotti – Cookies tipo “New Yorkers” (tipici biscotti Americani con le gocce di ciocciolato) in versione Vegan!!!!! 

Questi buonissimi biscotti sono:

  • Senza Latticini
  • Senza Uova
  • Vegan

Oggi è lunedì, la settimana è iniziata abbiamo detto quindi…ricetta spriiiint!!! Passo subito agli ingredienti così subito li preparate e ve li gustate!!!!

Ingredienti:

  • 200gr di Farina di Farro
  • 100gr di Farina Integrale*
  • 180-200ml di Latte Vegetale ( o Acqua)
  • 120gr di Zucchero di Canna Integrale*
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 70ml di Olio di Semi
  • 80gr di gocce di cioccolato fondente *(o una tavoletta da 100gr di cioccolato fondente da tritare al coltello grossolanamente o della dimensione delle gocce di cioccolato)

—> * : la Farina Integrale che ho utilizzato, così come il Cioccolato Fondente, che adoro per qualità e prezzo: sono della Ecor ( presi al NaturaSì), lo zucchero di Canna Integrale (il mio preferito) è Alce Nero   ( della stessa marca mi piace molto anche lo zucchero di Canna Chiaro, ottimo!)

Procedimento: Molto semplicemente riuniamo in una terrina le farine, il latte vegetale (che preferite. Per chi non vuole usare il latte vegetale può usare anche l’Acqua. Io ho usato il Latte di Riso, mi sono quindi regolata anche con la dose di zucchero usata) ….

>>>>> Tips al volo: per sciogliere lo zucchero di canna, che altrimenti rimarrebbe visibile nell’impasto dato che non viene lavorato né con le uova né con altri ingredienti prima, va sciolto in un po’ del latte previsto, magari intiepidito e mescolato fino a che o non diventa quasi melassa oppure riusciamo a scioglierlo del tutto. <<<<<<

…quindi riuniamo: le farine, il latte vegetale e lo zucchero, l’olio e il lievito per dolci e mescoliamo molto accuratamente. Da subito vedrete che otterrete un impasto appiccicoso, morbido e senza grumi. Non deve risultare né duro e nemmeno liquido (ecco perché le dosi del latte sono variabili, perché ogni farina assorbe a sé, aggiungetene sempre poco alla volta! se fate come vi ho consigliato per sciogliere lo zucchero, ricordatevi di usare o metà dose prevista del latte, giusto per permettere allo zucchero di sciogliersi!). Noterete da subito che non è un impasto che si può lavorare con le mani (perchè appiccicoso, quindi non è come una frolla, è questo il segreto perchè vengano dei biscotti morbidi!). Per ultimo ingrediente unite le gocce di cioccolato (o la tavoletta di cioccolato fondente fatta a pezzettini con il coltello), secondo me il risultato più rustico e più vicino all’originale lo daranno i pezzetti di cioccolato fatti al coltello dalla tavoletta – ma per velocizzare anche le gocce di cioccolato, come ho indicato, andranno benissimo!

Su una teglia, con carta forno, iniziate a formare i biscotti utilizzando un cucchiaio per porzionarli e appiattiteli leggermente per dargli la forma circolare. Cercate di farli alti 1-2 centimetro circa, in forno comunque cresceranno un po’. Distanziateli, man mano che li fate, e cercate di farli tutti della stessa grandezza per uniformare la cottura e…in forno!! Cuoceteli a 180gradi per 15/20 minuti, i tempi variano da forno a forno…e sono pronti: i vostri Cookies al Cioccolato Vegani !!!! Non vi dico che cosa sono: sia appena sfornati caldi, in un bel thè fumante, oppure il giorno dopo…. insomma sono buonissimi sempre!!!

Ancora buon inizio settimana e…a presto!!!

Fede

Muffins al Doppio Cioccolato Fondente 


Buon Sabato! Oggi una ricetta dolce, super golosa ma… Super leggera e sopratutto senza:

  • Senza Latte
  • Senza Burro
  • Senza Uova 
  • Vegan 

Non crederete a quanto sono morbidi, soffici e super cioccolatosi! Non vi lascio sulle spine e vi elenco subito gli

Ingredienti:

  • 1 vasetto di Yogurt di Soia Bianco *
  • 3 cucchiai abbondanti di Sciroppo di Agave *
  • 60gr di cioccolato fondente all’89%
  • 2 cucchiai di scaglie di cioccolato fondente al 60%
  • 100gr di Farina di Farro
  • 60-80gr di Farina Integrale *
  • 1 vasetto di yogurt di Latte di riso (o Acqua)
  • 20gr di Olio di Semi
  • 1/2  bustina di lievito per dolci 


>>>>> Tips <<<<<<
-> Io ho usato lo Yogurt bianco di Soia neutral senza zucchero della Soyasun, lo adoro e ve ne parlo Qui (link) ma come sempre potete usare quello che preferite, il mio consiglio è che sia bianco. Se lo usate zuccherato regolatevi poi con le dosi del dolcificante (o zucchero che volete usare ) di conseguenza

-> come dolcificante al posto dello zucchero io ho usato lo sciroppo di Agave ma potete usare il vostro preferito ( io ho fatto questi muffins anche con la Stevia (truvia) e sono venuti ottimi, idem con lo zucchero di canna integrale ( regolatevi sempre con le dosi e a gusto personale). La dose indicata é quella che a mio gusto va bene perché li volevo “cioccolatosi” , adeguatela al vostro gusto ed esigenza. 

-> La dose di farina integrale così come quella di latte di riso (o Acqua) sono indicative perché dipende tutto dallo yogurt e cioccolato che usate. Aggiungete sempre poco liquido alla volta. Per chi non vuole usare il latte di riso o l’acqua può sostituire con latte vegetale o vaccino a scelta. 

-> io ho usato degli stampi in silicone ma potete usare quelli di carta o che preferite. Idem per forma e dimensione

Procedimento : nel microonde (o a bagnomaria) sciogliete il cioccolato fondente all’ 89% a massima potenza ad intervalli di 30 secondi (controllate a vista! ). Una volta sciolto unite lo yogurt di soia e lo zucchero (o dolcificante scelto) e mescolate. Unite ora: le farine, il lievito per dolci, l’olio di semi e poco per volta il latte (o acqua) sempre mescolando . Per ultime le scaglie di cioccolato, lasciandone qualcuna da parte per la decorazione . Dovrete ottenere un impasto soffice, leggermente spumoso ma comunque un po’ sostenuto (come una sorta di mousse al cioccolato). Quindi non colloso o duro (nemmeno troppo liquido!). Distribuite nei pirottini scelti, sempre riempiendoli a metà perché cresceranno in forno, e decorate con qualche scaglia di cioccolato in superficie prima di infornati a 180gradi per 20/25 minuti ( tempi di cottura sempre variabili da forno a forno, ormai lo dico sempre!).

Rimangono soffici anche i giorni successivi (se riuscite a non mangiarli tutti subito, sono davvero buonissimi :D)

Buon weekend,

Fede

Cinnamon Rolls Vegan (Girelle alla Cannella Integrali e Vegan)

Buona Domenica!!!!! Chi non conosce i Cinnamon Rolls?? I tipici dolci a forma di girella alla Cannella profumatissimi, morbidi..e golosissimi?? Bene.. e se oggi vi dicessi che io li ho preparati:

  • Senza Latte
  • Senza Burro
  • Senza Uova
  • Vegan

Che mi direste? Impossibile??? E invece proseguo dicendo che sono preparati anche con la farina integrale! Sono morbidissimi, golosi e… molto molto più sani degli originali. Così tanto che non vi faranno rimpiangere per nulla gli originali (ehm… buonissimi per carità.. ma..per nulla light 😛 ). Io li ho preparati nella versione più leggera e sana (non essendoci alcun latticino e uova quindi è una versione Vegana) ma potete sempre realizzare la ricetta utilizzando gli ingredienti che preferite o che siete abituati ad usare.

Come si preparano? Vi starete chiedendo.. bene.. Pronti, passiamo agli ingredienti!

Ingredienti:

  • 200gr Farina Integrale
  •   50gr Farina Manitoba
  •   50gr di Zucchero di Canna Integrale
  •   40gr Olio di Semi ( a piacere quello che preferite, non EVO perché secondo me risulta troppo forte come profumo e sapore)
  • 120gr di Latte Vegetale leggermente tiepido (io ho usato latte di riso, voi quello che preferite)
  •  1/2 bustina di lievito secco di birra
  • Cannella in polvere
  • Zucchero di Canna Integrale

Procedimento:  Potete decidere di impastare a mano oppure servendovi di una planetaria, come preferite, io alcuni impasti (come questo) preferisco prepararli a mano perché devo sentirne la consistenza e controllarla mano mano che si forma. Quindi riunite prima le farine, lo zucchero di Canna Integrale, il lievito di birra secco, un po’ di cannella di polvere (darà più profumo all’impasto) , l’Olio e il latte vegetale(mi raccomando tiepido, non freddo,perchè secondo me il calore con questo tipo di farine integrali dona molta più malleabilità all’impasto, amalgama meglio gli ingredienti e da più resa) inserito poco alla volta (come sempre, non mi stancherò mai di dirlo, i liquidi vanno inseriti sempre poco alla volta per permettere alla farina di assorbirli e poi perché le dosi sono sempre indicative dato che ogni farina assorbe a sé i liquidi. Quindi in alcuni casi la dose indicata è sufficiente, in altre ne basta poco meno e in altri ancora dovrete aggiungere un po’ di liquido magari). Dalla dose indicata di latte vegetale, io ho ne ho preso un po’ da parte dove ho sciolto il lievito di birra secco con 1 cucchiaino di zucchero di canna e poi ho unito il tutto all’impasto. Dovrete ottenere un impasto morbido e idratato (se vi sembra che sia appiccicoso, lasciatelo riposare qualche minuto prima di tornare ad impastarlo e vedrete che la consistenza già è cambiata, così eviterete di aggiungere farina che andrebbe a cambiare l’impasto precludendo quindi la riuscita del dolce!). L’impasto quindi deve essere morbido, soffice ma con consistenza. Stendete subito il panetto ottenuto come se doveste fare la sfoglia o i biscotti: mi raccomando non dovete fare una sfoglia sottile perché stiamo realizzando delle girelle, quindi sarà sufficiente uno spessore massimo di 2 cm. Una volta ottenuto l’impasto steso rettangolare cospargetelo di generosa cannella in polvere (anche in base ai gusti ovvio) e zucchero di canna integrale (vedi la foto!). Se volete farlo ancora più goloso (verranno sublimi..ahimè..)in questa fase potete anche aggiungere una manciata di gocce di ciocciolato (ma se volete riprodurre una sorta di ricetta originale ma rivistata light e sana, evitate).
Con una rotella taglia pasta (dentellata o liscia, a voi la scelta) fate delle strisce per tutto l’impasto della larghezza di qualche centimetro (o a piacere a seconda di come li volete realizzare). Attenzione però: non per il lato lungo del rettangolo ma per il lato più corto! Da ogni striscia ottenuta andate poi ad arrotolarla su se stessa, in modo lineare, fino ad ottenere naturalmente un rotolino di pasta. Fermate poi l’ultimo bordo di pasta schiacciandolo leggermente contro la parte arrotolata della vostra girella. Disponete poi ogni rotolino in una pirofila ( o teglia, come preferite, ma secondo me se fosse di forma circolare e con i bordi alti sarebbe perfetta!) ricoperta di carta forno. Mi raccomando che la teglia abbia i bordi per contenere il composto anche durante la cottura e farlo lievitare molto bene (quindi evitate di usare leccarde o teglie basse dei forni tradizionali perché invece che crescere in altezza, le vostre girelle potrebbero allargarsi e sformarsi! Distanziatele leggermente perché durante la lievitazione cresceranno parecchio diventando belli gonfie e cicciotte (come nella foto –>)

Arrivati al raddoppio (dovranno lievitare comunque almeno un oretta, poi dipende dalle stagioni, dalle temperature in casa, da tanti fattori..ovvio! sappiate comunque che appena le vedrete gonfie, lievitate e raddoppiate di volume… sono pronte per la cottura!!) .

Prima di cuocerle, a piacere, potete spennellarle con del latte vegetale (io ho usato del latte di riso)  e così leggermente inumidite le infornate a 180gradi per 15/20 minuti. A fine cottura, ancora caldissime io le spolverizzo di Zucchero di Canna Integrale che, in parte si scioglierà fondendosi e in parte rimarrà in superficie cristallizzandosi.

Sono pronte!! Saranno morbidissime, leggere, profumatissime….e… una tira l’altra! Il mio consiglio? Sono buone calde, sono buone tiepide ma ancora più buone anche il giorno inzuppate nel latte, nel thè… Mmmmmm!!! Ovviamente se le volete sempre morbidissime e fragranti, prima di mangiarle basta fargli fare 30 secondi nel microonde e tornano come appena sfornate… magia!!!

Buone, leggere, Vegan…e Deliziose!!

A presto,

Fede