Torta Salata Estiva : GIRASOLE (Veg)

Buona Domenica a tutti! Che voi siate al mare, in città o in vacanza questa ricetta vi tornerà sicuramente utile e vi farà variare dai soliti menù estivi.  Unica pecca: bisogna accendere il forno! In padella.. ci ho già provate non viene assolutamente la stessa cosa..e non avrete lo stesso effetto.. quindi.. sappiatelo! Parlo di una ricetta salata, veloce e facilissima da fare.

  • Senza Latticini
  • Senza Uova
  • Vegan

Si tratta di una torta salata che ho voluto chiamare “GIRASOLE” per i colori che ha e per l’idea carina di presentarla, dalle foto capirete perché.  Le dosi sono sempre indicative ma sapete che (anche in base alla quantità e alla porzione che vuole prepararne) è tutto soggettivo in base alle verdure usate, alla marca di determinati prodotti e alla consistenza che si vuole ottenere. ercherò però di essere chiara e dettagliata il più possibile per darvi comunque una guida.   La versione che vi propongo è Vegan e senza determinati ingredienti ma nulla vieta di fare cambiamenti, aggiunte e prendere anche solo spunto dalla mia ricetta e realizzarla come più vi piace. Sono, come sempre dico, spunti per variare alimentazione, assaggiare nuovi piatti e provare nuovi sapori.  assiamo a cosa ci occorre per prepararla!

Ingredienti:

  • fiori di zucca
  • funghi champignon
  • farina di piselli
  • farina di ceci
  • Olio Evo
  • acqua
  • sale e spezie

Procedimento: Sono partita lavando tutte le verdure e affettando molto sottili i funghi champignon (io ne ho utilizzati 3 grandi), mentre ai fiori di zucca ( ne ho utilizzati 4 piccoli ), dopo averli asciugati bene, ho eliminato la parte interna con pistillo e base lasciandoli interi. Una volta puliti potete o aprirli sul vostro tagliare e seguire le diagonali naturali del fiore di zucca oppure da chiuso tagliarlo in quattro per ottenere 4 petali (diciamo), questi saranno i petali del vostro girasole!  Prendete ora la vostra tortiera o teglia che avete scelto per realizzare la torta (io ho usato una tortiera tonda e bassa da 26 cm, quindi è venuta abbastanza bassa, potete ovviamente scegliere se usarne una più alta e fare quindi questa torta salata -frittata veg alta o meno anche in base alla tortiera che sceglierete di utilizzare) copritela con la carta forno bagnata (così aderirà meglio ai contorni della tortiera) e partite foderando la base con i funghi champignon tagliati a fette sottili per il lungo. Salate i funghi e speziate a piacere (io ho utilizzato un sale aromatizzato alle erbe), e ora passiamo alla torta salata!

In una terrina unite: la farina di piselli (io ho utilizzato 3 cucchiai di farina di piselli Bio della Fior di Loto  , ve ne avevo già parlato QUI: è un prodotto che adoro e uso tantissimo nelle mie ricette. Mi chiedete sempre dove trovo e acquisto i prodotti che indico nelle ricette, la risposta sarà banale ma è sempre quella: io mi rifornisco principalmente nella grande distribuzione e qualche volta nei negozi biologici a tema, tipo NaturaSì per intenderci. Oggi sempre più supermercati (iper, grandi e medi) hanno l’angolo Bio-Vegan o dedicati alle intolleranze, e ci sono sempre più marche e prodotti specifici. Basta cercare e guardare meglio dove si fa la spesa, in alternativa ricordate che c’è sempre il web che porta il mondo a casa vostra. Mi sono ripromessa di fare un post dedicato alla spesa online di determinati prodotti, presto… lo leggerete!). TORNANDO A NOI: in una terrina dicevo riunite la farina di piselli, la farina di ceci (qui va a gusto e alla consistenza che vorreste ottenere, io ne ho usati 4 cucchiai), l’Olio Evo (1 o 2 cucchiai a piacere: Evo, di semi o vegetale) e iniziate ad unire lentamente l‘acqua (io la uso tepida) e mescolate. Aggiustate ovviamente con sale e spezie a piacere. Dovrete ottenere una sorta di crema morbida, non densa (ma nemmeno liquida), come una pastella per intenderci, che useremo per ricoprire i funghi champignon nella nostra tortiera. Ora prendiamo i fiori di zucca tagliati in precedenza e lasciando qualche 1 o 2 cm dal centro partiamo a disporsi belli aperti per simulare dei petali. Continuate così disponendoli tutti in senso circolare. Se volete potete speziare o salare leggermente i fiori in superficie o dorarli con una lacrima di Olio. La torta va in forno 20 minuti a 180 gradi (ma come dico sempre I TEMPI VARIANO DA FORNO A FORNO !! ) non usate il ventilato perché tenderebbe a seccare troppo (a meno che voi non siate super esperti del vostro forno e conoscete ogni modalità di cottura, per cui valutate anche il ventilato ma regolate la temperatura e il tempo di cottura!). Vedrete che è pronta quando i fiori di zucca saranno appassiti leggermente e la torta sottostante avrà presto forma e sostanza. E’ ottima calda ma vi assicuro che anche fredda.. è golosissima!!!!!!!

>>>>>>>>>>>>>>> Tips <<<<<<<<<<<<<<<<<<<

-> Ovviamente potete variare verdure, farine e ingredienti a piacere, così come i funghi potete scegliere se utilizzarli come fondo della torta salata oppure tritati o tagliati a pezzetti nell’impasto. Va a gusto.

-> Le quantità indicate, lo dicevo anche prima, sono soggettive anche in base alle quantità che dovete realizzare, regolatevi sempre con la “pastella” ottenuta, mi raccomando non soda come per delle polpette, ma nemmeno completamente liquida!

-> La sapidità, così come il gusto che deve predominare nel vostro composto lo dovete decidere voi (quindi se deve prevalere più il sapore della farina di piselli o ceci), se siete alle prime armi fate sempre delle prove e capirete con il tempo, e i tentativi cosa più vi piace.   Le torte salate Vegan ( o comunque non tradizionali e senza l’uso di uova o latticini) aiutano a variare l’alimentazione, si possono preparare in mille modi e con mille ingredienti diversi, fanno incrementare sicuramente l’uso di verdure e affini nelle nostre ricette e anche grazie a  queste “farine vegetali” si possono scoprire nuovi modi di cucinare e  nuovi modi di mangiare senza mai rinunciare al gusto,strizzando l’occhio alla salute 🙂

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

 

Fatemi sapere come sempre se la provate e …. se fate delle varianti, condividetele con me così magari anche io scopro nuovi abbinamenti o idee a cui non avevo pensato!

Buona Domenica e …a prestissimo!!!

Fede

Annunci

Torta Salata Integrale di Spinaci

Ciao a tutti!! Primo post del 2017!!!!!!! Benvenuti sul blog in questo nuovo anno appena iniziato, come avete passato il Capodanno? Siete ancora in vacanza o siste già tornati a lavorare??

La ricetta di oggi è salata, sfiziosa e molto facile 🙂   Quanto mi piace impastare??? Ormai chi segue il blog da un po’ penso lo abbia capito e lo sappia: adoro avere le mani in pasta e pasticciare! E questa torta salata è la prova che la mia grande passione per la cucina, spesso, mi da buoni risultati, è una torta salata con farina integrale e spinaci e ho utilizzato dei formaggi vegan per il ripieno, quindi parliamo di una ricetta Vegan (adatta anche a Vegetariani, ovvio!) e comunque:

  • Senza Latticini

  • Senza Uovaimg_6354

Condivido prettamente ricette Vegan (o ricette “senza” determinati ingredienti) innanzitutto per esigenze familiari, poi perchè sono la mia passione, mi incuriosiscono, mi piace sperimentare e rendere “leggere” tante ricette classiche, rivisitate e provarne di nuove! E poi perché penso che di blog di cucina ce ne siano un mare oggi e proporre qualcosa di diverso sia davvero difficile, preferisco allora parlare di quello che scopro di nuovo, che mi riesce (sempre di innovativo) e che potrebbe interessare non solo chi ha abbracciato una scelta etico-alimentare, ma anche chi cerca spunti perchè ha scoperto un’intolleranza o vuole mangiare in maniera diversa alternando piatti nuovi, in maniera “più leggera”, sana ma comunque molto gustosa. Why not?

Fatto questo piccolo preambolo, passo agli ingredienti di questa torta salata!img_6355

Ingredienti:

  • 250gr di Farina integrale

  • 50gr di Farina Manitoba

  • 120ml di Acqua tiepida

  • 40ml di Olio (Evo o di semi)

  • Sale q.b.

  • 1/2 cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate

—> Per il ripieno:

  • Spinaci cotti

  • Strachicco Verys

  • Chicca Classica Verys 

    Ovviamente voi siete libero di usare il formaggio vegetale che preferite, io ho scelto, per il ripieno, questi due prodotti Verys , perché li reputo molto validi e davvero molto molto simili ai formaggi tradizionali!

Procedimento:

  1. Per prima cosa lessate gli spinaci e una volta pronti metteteli da parte, cli serviranno freddi. Potete utilizzare sia quelli freschi, che congelati, in base alla vostra organizzazione, alle vostri usi e abitudini. La quantià è soggettiva anche in base al gusto: se vi piace più con verdure o più “formaggio” il ripieno.

  2. Preparate ora l’impasto: quindi miscelate le farine insieme, unite l’Olio, il sale e l’acqua tiepida e mescolate (se avete scelto di unire il lievito istantaneo per torte salate aggiungetelo ora, ma lontano dal sale) oppure unite il bicarbonato, un pizzico. Mescolate bene per alcuni minuti, a mano o in planetaria (come siete abituati) e lasciate riposare. Io lascio riposare comunque gli impasti prima di lavorarli, a prescindere che contengano lievito di birra o meno, e anche solo per 15-20 minuti.

  3. Mentre l’impasto è a riposo, preparo gli altri ingredienti quindi: taglio qualche fettina di formaggio vegetale (io ho scelto la Chicca Verys – vi lascio il LINK della mia recensione sul blog) – voi quello che avete scelto. Poi passo agli spinaci e li taglio grossolanamente per far sì che poi in cottura sia tutto omogeneo.

  4. Stendete l’impasto in base alla forma della teglia dove vorrete cuocerlo, quindi di diametro e dimensione scelta e ricavatene due pezzi: uno sarà la vostra base, e il secondo, la vostra copertura. Stesa la base sulla teglia che avete scelto (io l’ho ricoperta di carta forno) ora sul fondo stendente lo Strachicco (anche di questo prodotto vi lascio la mia recensione in merito QUI) – voi unite lo stracchino tradizionale o vegetale che avete scelto – in maniera, come riuscite, uniforme sul fondo. Adagiate poi sopra gli spinaci (se preferite un risultato più uniforme o più veloce da fare potete anche unire agli spinaci cotti qualche cucchiaio di Strachicco fino ad ottenere la consistenza che più piace!). Dopo aver messo spinaci e Strachicco ho unito poi anche qualche fettina di Chicca Classica Verys e ho aggiunto la seconda parte di impasto per ricoprire il tutto. Chiudete bene i bordi e con la forchetta praticate dei forni sparsi sulla superficie per permetterne meglio la cottura e far uscire il vapore.

  5. Informate a forno caldo a 200gradi per 15/20 minuti (tempi di cottura e temperature variano da forno a forno!!! fate sempre attenzione alla cottura!!)

Una volta sfornata mangiatela subito… è golosissima calda ma anche raffreddata è davvero super buona!!!

Se la provate, fatemi sapere! Alla prossima ricetta,

Fede

Rose di Verdure Vegan

Buongiorno!!! Oggi ricetta salata, d’effetto (perché il risultato è davvero carino!), veloce, sana e gustosa!! Altro?? A parte gli scherzi è davvero una preparazione che vi darà soddisfazioni e gusto.

Sono delle Roselline con Verdure e formaggio vegetale quindi Vegan! 

Si parte con una base, realizzata a mano (o in planetaria, come preferite) davvero semplice, rapida e dove ho utilizzato il lievito per torte salate (tipo Pizzaiolo) quindi anche veloce e utilissima per essere preparata all’ultimo minuto o come idea salva cena/pasto. Potete proporle in formato più piccolo per un buffet, un aperitivo, oppure più grandi (o sempre delle dimensioni che preferite) per un pasto (cena o pranzo che sia ), come antipasto … Le idee come sempre sono infinite, i miei sapete che sono spinti! Come tante delle mie ricette, anche questa fa parte della sezione “Senza” perché è:

  •  Senza Latticini
  •  Senza Uova
  •  Senza grassi o colesterolo
  • Vegan ( adatta ovviamente anche ai Vegetariani)

Vi elenco gli ingredienti usati:

Per la pasta

  • 200gr Farina Integrale
  • 100gr Farina Manitoba
  • 40gr Olio di Semi (a piacere)
  • 130-150ml Acqua tiepida
  • 1/2 cucchiaino raso lievito per torte salate instantaneo
  •  Sale q.b.

Per il ripieno:

  •  Strachicco Verys (io ho utilizzato questo prodotto alternativa al formaggio tradizionale, vegetale quindi, che adoro – lo sapete ormai, per chi se lo fosse perso ve ne parlo qui – Ovviamente voi utilizzate quello che preferite.)
  •  Zucchine e/o Carote tagliate a lamelle con una mandolina
  • Spezie a piacere

>>>> Tips >>>>>>>>


– Per chi non vuole utilizzare la Manitoba, può fare l’impasto usando solo la Farina Integrale. Ovvio che la consistenza del risultato sarà diversa. Io ho già provato e non mi è dispiaciuto affatto, quindi posso già anticipare che è gustosa ugualmente. Tutto sta a che risultato volete ottenere: morbido, friabile o volte puntare su una ricetta completamente integrale e sana? A voi la scelta … 


– Io utilizzo un’alternativa allo stracchino tradizionale, quindi vegetale, che apprezzo molto per resa e sapore, ribadisco che potete usare il formaggio vegetale che preferite. Io ho utilizzato lo Strachicco Verys perché reputo molto buono, molto morbido e cremoso e sopratutto: perché volevo quella consistenza cremosa
nelle Rosselline che vado a realizzare.
Come sopra il discorso anche per l’Olio utilizzato : il tipo che preferite (tra vegetale ed Evo) fate solo attenzione che nonsia un olio che non copre troppo il sapore (non sia troppo forte quindi), sopporti la cottura. Io ho utilizzato l’Olio di Mais.


– Le dosi di acqua sono sempre variabili perché (l’ho ribadito più volte, ma è bene dirlo in ogni post
secondo me): ogni farina, in base a tipologia e marca, assorbe la sua quantità si acqua. Ecco perché è bene aggiungerne sempre poco per volta per valutare se la dose indicata è troppa o troppo poca! 
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<


Procedimento
: in una terrina a mano ( o una una planetaria, a piacere) mescolate prima le farine, le spezie (se decidete di usarne), il lievito istantaneo per torte salate, l’olio e lentamente iniziate ad aggiungere l’acqua indicata mescolando bene. Appena l’ impasto prende sostanza, aggiungete il sale e mescolate iniziando ad impastare. Valutate se proseguire con l’aggiunta di acqua o meno e continuate ad impastare. Dovrete ottenere un impasto morbido, non appiccicoso, ma comunque soffice e non troppo “nervoso” (nel senso che è troppo elastico). Una volta impastato e formata la vostra palla, lasciatelo riposare mentre preparare le verdure.  Ogni impasto, che usiate il lievito (di birra o istantaneo) o meno, va fatto riposare, anche solo il tempo di preparazione degli altri ingredienti o ripieni.
Le verdure vanno tagliate a lamelle sottili (con una mandolina o un pela patate) perché dovranno avere lo spessore sottile da poter cuocere nel tempo di cottura che richiederanno le nostre Roselline.
Una volta preparate le verdure, riprendiamo il nostro impasto e lo stendiamo con un mattarello, delicatamente (senza esercitare eccessiva forza: se avrete lavorato bene l’impasto sarà docile e seguirà subito il vostro tocco) in forma rettangolare, indicativamente. Lo spessore è di circa 1-2cm, ma anche qui è a piacere. Una volta steso, con una rotella, tagliamo delle striscioline lungo il lato dell’altezza del nostro rettangolo, della misura circa della larghezza delle nostre lamelle di verdure (dovremo poi avvolgere impasto e zucchina tagliata a lamella insieme quindi sta a voi che effetto dare alle vostre Roselline!). Ottenute le nostre strisce, prendiamo il formaggio vegetale (io uso lo Strachicco Verys) e lo spalmiamo in maniera leggera per 3/4 della striscia di pasta ottenuta – l’ultima parte la lasceremo vuota per permettere la chiusura del tutto. Non abbondante con il formaggio scelto perché rischierete che fuoriesca e potrebbe compromettere tutto il risultato !!

Spalmato il formaggio/stracchino vegetale, ora adagiate le fette di zucchina e/o carota preparate. Salate e speziare a piacere e iniziate ad arrotolare la striscia su se stessa, spingendo leggermente per aiutare lo scorrimento del tutto e permettere l’effetto desiderato. Una volta ottenuto il rotolino basterà premere leggermente nella parte inferiore in modo da ottenere la vostra Roselline. Potete fare le vostre Roselline con: zucchine, carote, patate oppure più verdure insieme. Il segreto sta sempre nel fatto che debbano essere tagliate sottili.

Cuociono in forno a 180 gradi per 20 minuti. (Tenete sotto controllo la cottura dato che ogni forno é a sè e cuoce in tempi diversi. Ognuno conosce il suo forno, insomma!)
Sono ottime caldissime ma anche tiepide. Vedrete che il risultato vi lascerà davvero sorpresi sia per resa, sapore e aspetto!!
Se le provate, come sempre, fatemi sapere che ne pensate.

Alla prossima ricetta,

Fede